Presentazione

IL MIO LOGO

Il logo che vedete è nato da una mia idea di prima mattina che è stata poi concretizzata da mia figlia Anna, che oggi ha 17 anni e segue un percorso di studi nel settore delle produzioni audiovisive.

Per chi mi conosce non è difficile intuire cosa abbiamo cercato di concentrare io e mia figlia in un simbolo stilizzato che potesse rappresentare ciò che faccio come lavoro e il perché ho scelto di dedicarmi proprio a questo ambito così particolare qual è l’allattamento al seno.

L’immagine rappresenta una goccia di latte, e al suo interno ci siamo io e i miei quattro figli, e se vi chiedete come mai abbiamo dimenticato il papà vi state sbagliando! Lui è quella linea azzurra che definisce la goccia di latte, ed è anche la persona che ha contribuito con il suo sostegno e aiuto alla riuscita di ognuna delle mie esperienze di allattamento. L’esperienza di allattamento con il mio primo figlio, ormai venti anni fa, poi una seconda bambina con un figlio più grandicello, e infine allattare due gemelli non è stato affatto facile e se non avessi avuto l’aiuto e il sostegno di mio marito e dei miei familiari non ci sarei riuscita.

Ma devo in particolare alle difficoltà che ho conosciuto con la mia prima esperienza di allattamento, e al superamento di quelle stesse difficoltà, processo né rapido né semplice, tutte le storie di allattamento alle quali ho dato poi il mio contributo e aiuto perché potessero proseguire, un percorso che mi ha portata dopo molti anni ad arricchire la mia professione di infermiera con le competenze di IBCLC.

Allattare ha fatto parte del mio percorso di donna e di madre, e mi ha insegnato che la pazienza, l’indulgenza verso sé stessi e gli altri e la perseveranza sono delle arti che tutti noi possiamo affinare. L’allattamento al seno per me ha rappresentato la primissima parte di quello che spero possa essere un lungo percorso di genitorialità, che ogni giorno condivido nel bene e nel male con mio marito, i nostri genitori e gli amici più stretti, ma è stato anche un’occasione di crescita personale insospettabile.

Soprattutto tengo stretto ciò che mi ha lasciato, e cioè che dentro ciascuno di noi si nascondono una forza e delle potenzialità che tante volte ignoriamo di avere, e anche se a volte le cose non vanno esattamente come le avevamo desiderate e immaginate, con forza, pazienza, perseveranza e indulgenza verso noi stessi e gli altri, possiamo ritrovare nuove occasioni e possibilità finché avremo respiro.

Il percorso di genitori, come qualsiasi altra relazione nella vita, è lungo e tortuoso, e si procede per tentativi ed errori, ma allo stesso tempo scopriamo quanto sia ricco di innumerevoli occasioni di maturazione personale. È un percorso che per me è iniziato con l’allattamento al seno, e che nel tempo è proseguito con altre modalità tra difficoltà e soddisfazioni, con la speranza di riuscire a trovare nelle lezioni che si imparano nella vita di ogni giorno nuova forza per essere delle persone, e dei genitori, sempre un pò migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.